In occasione del 400° anniversario dalla morte dell’autore teatrale e poeta William Shakespeare, il
British Council ha dato il via a Shakespeare Lives, un format internazionale di eventi dedicati al
più grande drammaturgo di sempre. In Italia, con la collaborazione dell’ANCI (Associazione
Nazionale Comuni Italiani), dal 24 al 26 giugno, l’istituto britannico sostiene la proiezione del film Romeo and Juliet del regista Franco Zeffirelli, nella sua versione restaurata dalla Paramount Pictures.

“Per il British Council Italia, Shakespeare Lives in Italy è un’ importantissima occasione di testimonianza del forte legame culturale che esiste tra Italia e Gran Bretagna.” A spiegarlo è Franco Cappuccio, Art Project Manager della British Council. “Romeo and Juliet, il cui restauro con Paramount Pictures è grande motivo di vanto per noi, è, infatti, un prodotto artistico che miscela perfettamente il genio britannico, quello di Shakespeare, con l’eccellenza italiana, rappresentata dall’immane bravura del Maestro Zeffirelli e del suo staff tutto italiano”.

Romeo e Giulietta

Leonard Whithing e Olivia Hussey nel “Romeo e Giulietta” (1968) di Zeffirelli

Tra le città italiane a partecipare, c’è Marcianise, unica data campana del format ideato dal British Council. L’associazione culturale Bottega Idee Nuove, infatti, il 26 giugno alle ore 19.00, presso il Complesso Conventuale di San Francesco, darà vita a un evento che prevede la proiezione dell’opera del Maestro fiorentino, preceduta da un talk in cui si alterneranno vari e illustri ospiti: presentati da Francesco Savastano (Presidente dell’associazione Bottega Idee Nuove), e dopo il saluto del sindaco Antonello Velardi, si confronteranno Paul Sellers (Direttore del British Council in Italia), Masolino D’Amico (Sceneggiatore della pellicola), Leonard Whiting (Protagonista del film Romeo e Giulietta), Alfonso Amendola (Delegato del Rettore ai Media Audiovisivi dell’Università degli studi di Salerno), Maurizio Calbi (Professore di Letteratura inglese all’Università degli studi di Salerno, riconosciuto come uno dei più importanti studiosi di Shakespeare al mondo) e Marco D’Amore (Attore di teatro, cinema e televisione).

Marcianise , dunque, rientra a pieno titolo in uno scenario culturale di livello internazionale. Bottega Idee nuove, realtà che ha già creato e partecipato ad eventi di grosso calibro, è sostenuta, in questa occasione, da diverse imprese del territorio, che hanno abbracciato senza esitazione il progetto, e si avvale del patrocinio morale del Comune di Marcianise, della Provincia di Caserta, della Regione Campania e dell’Università degli studi di Salerno.

bottega evento

Questa associazione, più nello specifico, si presenta come una realtà che dialoga con il Territorio, tramite la cultura, in tutte le sue espressioni, e la comunicazione. Attiva in Campania, ha  creato e preso parte, negli anni, ad eventi come Nostos – mostra fotografica di Dino Pedriali, Linea d’Ombra Film Festival, legandosi anche a realtà internazionali, come il Proxy Act Festival di Londra.

Francesco Savastano, il Presidente di Bottega Idee Nuove, è giustamente fiero di questa tappa marcianisana: “Con Shakespeare Lives, Bottega Idee Nuove incontra per la prima volta Marcianise. Dopo aver progettato e partecipato a importanti eventi di carattere nazionale, portare l’unica data campana del format ideato da British Council e sostenuto da Anci, nella nostra città di origine è, per noi dell’associazione, motivo di orgoglio e di soddisfazione. Ci auguriamo di poter essere sempre più presenti sul Territorio marcianisano, instaurando un dialogo sempre più proficuo con la nostra gente e le istituzioni”.

>> Foto cover: © Courtesy of British Council