Lo scorso Febbraio è partito con enorme consenso il progetto, organizzato dall’AVO Roma con l’8 x Mille della Tavola Valdese, in collaborazione con Teatro Distinto, intitolato Da vicino siamo tutti diversi. Che si sta servendo anche del sottotitolo È più facile spezzare un atomo che un pregiudizio (A. Einstein). La finalità del progetto, che va a coinvolgere 50 studenti del Liceo romano B. Russell nell’ambito delle attività di Alternanza Scuola Lavoro, impegnandoli in dibattiti e attività artistiche e di volontariato,  mira a capire come contribuire al superamento del pregiudizio sulla malattia psichiatrica e alla prevenzione del disagio mentale considerando la Scuola come risorsa. 

“Il 7 aprile giunge dunque a conclusione un progetto inedito e pregno di potenzialità, dove come Teatro Distinto siamo stati onorati di poter partecipare con due performance di teatro in musica, con la partecipazione della Casa Famiglia Antoniano di Roma“. A parlare è Ottorino Di Paolo, di Villa Adriana (Tivoli), fondatore di Teatro Distinto nel 2003. “Bisogna, laddove possibile, continuare a dare un contributo in progetti artistici dove l’arte si pone a sostegno di una comunicazione sociale e pedagogica vicina ai giovani”.

Teatro Distinto, nel frattempo, è attivo più che mai a Marcianise (Caserta), dove è guidata da Gabriele Russo: avrà luogo in questa città il prossimo evento dell’associazione Sabato 6 maggio. Trattasi del saggio/spettacolo conclusivo del Corso di Recitazione L’AtThor guidato da Russo, nel Palazzo della Cultura (ex Monte dei Pegni) in via Duomo.