Letter to you è il ventesimo album in studio per Bruce Springsteen. Uscito a poco più di un anno dal sorprendente Western Stars, è stato registrato in soli cinque giorni dal vivo in studio, nella sua sala a Cold Neck, senza sovraincisioni. Realizzato con la storica E Street Band (cosa che non accadeva da quel Working on a Dream datato 2009), l’album contiene tra le 12 tracce anche 3 brani scritti negli anni ’70. Un’urgenza creativa, quella del Boss, anche a 71 anni, che non riesce a mettere a tacere il bisogno di raccontare le sue emozioni con quella insostituibile, rude sensibilità. 

Una curiosità: La chitarra usata da Springsteen nel disco gli è stata regalata da un fan a Broadway. “Ho ringraziato, poi ho dato un’occhiata allo strumento, sembrava una bella chitarra, l’ho portata con me in auto”. Per mesi Bruce non ha toccato quello strumento, salvo poi sentire un’energia unica provenire da quella sei corde con cui ha finito per registrare tutte le canzoni dell’album in circa 10 giorni.