Nuovi, grossi ribaltamenti per le uscite nei cinema statunitensi. Christopher Nolan preme affinché il suo thriller distopico Tenet sia un po’ il film della ripartenza: viene spostato dal 17 al 31 luglio. La Warner Bros, che lo produce, slitta anche l’altro suo titolo attesissimo, cioè Wonder Woman 1984 (di Patty Jenkins e con Gal Gadot), che passa dal 14 agosto al 2 ottobre. Altri grandi titoli che erano in uscita nel 2020 vengono riprogrammati per il 2021. Hollywood a quanto pare, tra Covid -19 e proteste, scommette su tempi lunghi per la ripresa.

La Disney ha ancora il suo “pezzo forte” Mulan  al 24 luglio, mentre vengono riposizionati al 2021 Godzilla vs. Kong di Adam Wingard e Tom & Jerry di Tim Story. Tolto dalla lista di uscite e non ancora ricollocato, invece, The Witches di Robert Zemeckis con Anne Hathaway e Octavia Spencer, mentre Matrix 4 di Lana Wachowski, pensato per maggio 2021, va ad aprile 2022. La Universal rimanda al 2021 dall’iniziale ottobre 2020, il fantascientifico Bios di Miguel Sapochnik, con Tom Hanks.