Sono di scena stasera i David di Donatello, gli Oscar italiani, alle 21.25 su Raiuno con Carlo Conti conduttore. A fargli idealmente compagnia nello studio vuoto saranno le luci delle insegne e degli schermi dei cinema di tutta Italia, eccezionalmente riaccese grazie a un flash mob voluto dall’Anec (l’Associazione degli Esercenti) con tanto di hashtag #riaccendilcinema, per porre i riflettori su un settore su cui ancora vige un preoccupante silenzio.

Si celebreranno non solo le migliori produzioni del momento, ma anche colossi della tradizione: Franca Valeri riceverà (a quasi 100 anni, che compie il 31 luglio), il David Speciale 2020. Non solo: a cento anni dalla nascita, l’Accademia del Cinema Italiano celebrerà due fra i maggiori protagonisti della storia del nostro cinema, che sono Federico Fellini e Alberto Sordi

Quali, tra i film usciti in Italia dal 1° gennaio al 31 dicembre 2019 verranno premiati? Con 18 candidature, primeggia Il traditore di Marco Bellocchio, seguono Il Primo Re di Matteo Rovere e il Pinocchio di Matteo Garrone con 15.

DAVID DI DONATELLO 2020: LE NOMINATION

Miglior film: 

  • Il primo re
  • Il traditore
  • La paranza dei bambini
  • Martin Eden
  • Pinocchio

Miglior regia:

  • Matteo Rovere (Il primo re)
  • Marco Bellocchio (Il traditore)
  • Claudio Giovannesi (La paranza dei bambini)
  • Pietro Marcello (Martin Eden)
  • Matteo Garrone (Pinocchio)

ilprimore

Miglior regista esordiente:

  • Igort (5 è il numero perfetto)
  • Phaim Bhuiyan (Bangla)
  • Leonardo D’Agostini (Il campione)
  • Marco D’Amore (L’immortale)
  • Carlo Sironi (Sole)

Miglior sceneggiatura originale:

  • Bangla
  • Il primo re
  • Il traditore
  • La dea fortuna
  • Ricordi?

Miglior sceneggiatura non originale:

  • Il sindaco del rione Sanità
  • La famosa invasione degli orsi in Sicilia
  • La paranza dei bambini
  • Martin Eden
  • Pinocchio

Miglior attore protagonista:

  • Toni Servillo (5 è il numero perfetto)
  • Alessandro Borghi (Il primo re)
  • Francesco Di Leva (Il sindaco del rione Sanità)
  • Pierfrancesco Favino (Il traditore)
  • Luca Marinelli (Martin Eden)

Miglior attore non protagonista:

  • Carlo Buccirosso (5 è il numero perfetto)
  • Stefano Accorsi (Il campione)
  • Fabrizio Ferracane (Il traditore)
  • Luigi Lo Cascio (Il traditore)
  • Roberto Benigni (Pinocchio)

Miglior attrice protagonista:

  • Valeria Bruni Tedeschi (I villeggianti)
  • Jasmine Trinca (La dea fortuna)
  • Isabella Ragonese (Mio fratello rincorre i dinosauri)
  • Linda Caridi (Ricordi?)
  • Lunetta Savino (Rosa)
  • Valeria Golino (Tutto il mio folle amore)

Miglior attrice non protagonista:

  • Valeria Golino (5 è il numero perfetto)
  • Anna Ferzetti (Domani è un altro giorno)
  • Tania Garribba (Il primo re)
  • Maria Amato (Il traditore)
  • Alida Baldari Calabria (Pinocchio)

Miglior film straniero: 

  • C’era una volta a Hollywood
  • Green Book
  • Joker
  • L’ufficiale e la spia
  • Parasite (Vincitore)

Miglior cortometraggio:

  • Inverno di Giulio Mastromauro (Vincitore)

Miglior produttore:

  • Bangla
  • Il primo re
  • Il traditore
  • Martin Eden
  • Pinocchio

Migliore autore della fotografia:

  • Daniele Ciprì (Il primo re)
  • Vladan Radovic (Il traditore)
  • Francesco Di Giacomo (Martin Eden)
  • Nicolaj Bruel (Pinocchio)
  • Daria D’Antonio (Ricordi?)

Migliore musicista:

  • L’orchestra di Piazza Vittorio (Il flauto magico di Piazza Vittorio)
  • Andrea Farri (Il primo re)
  • Nicola Piovani (Il traditore)
  • Dario Marianelli (Pinocchio)
  • Thom Yorke (Suspiria)

Migliore canzone originale:

  • Festa (Bangla, musiche di Aiello)
  • Rione Sanità (Il sindaco del Rione Sanità)
  • Un errore di distrazione (L’ospite)
  • Che vita meravigliosa (La dea fortuna, musiche di Antonio Diodato)
  • Suspirium (Suspiria)

Migliore scenografia:

  • Nello Giorgetti (5 è il numero perfetto)
  • Tonino Zera (Il primo re)
  • Andrea Castorina (Il traditore)
  • Dimitri Capuani (Pinocchio)
  • Inbal Weinberg (Suspiria)

Migliore costumista:

  • Nicoletta Taranta (5 è il numero perfetto)
  • Valentina Taviani (Il primo re)
  • Daria Calvelli (Il traditore)
  • Andrea Cavalletto (Martin Eden)
  • Massimo Cantini Parrini (Pinocchio)

Migliore truccatore:

  • Andreina Becagli (5 è il numero perfetto)
  • Roberto Pastore, Andrea Leanza, Valentina Visintin e Lorenzo Tamburini (Il primo re)
  • Dalia Colli e Lorenzo Tamburini (Il traditore)
  • Dalia Colli e Mark Coulier (Pinocchio)
  • Fernanda Perez (Suspiria)

Miglior acconciatore:

  • Marzia Colomba (Il primo re)
  • Alberta Giuliani (Il traditore)
  • Daniela Tartari (Martin Eden
  • Francesco Pegoretti (Pinocchio)
  • Manolo Garcia (Suspiria)

Migliore montatore: 

  • Gianni Vezzosi (Il primo re)
  • Jacopo Quadri (Il sindaco del rione Sanità)
  • Francesca Calvelli (Il traditore)
  • Aline Hervé e Fabrizio Federico (Martin Eden)
  • Marco Spoletini (Pinocchio)

Miglior suono:

  • 5 è il numero perfetto
  • Il primo re
  • Il traditore
  • Martin Eden
  • Pinocchio

Migliori effetti visivi VFX:

  • Giuseppe Squillaci (5 è il numero perfetto)
  • Francesco Grisi a Gaia Bussolati (Il primo re)
  • Rodolfo Migliari (Il traditore)
  • Theo Demeris e Rodolfo Migliari (Pinocchio)
  • Luca Saviotti (Suspiria)

Miglior documentario:

  • Citizen Rosi
  • Fellini fine mai
  • La mafia non è più quella di una volta
  • Se c’è un aldilà sono fottuto. Vita e cinema di Claudio Caligari
  • Selfie